mercoledì 7 maggio 2014

Recensione "Le stanze buie" di Francesca Diotallevi

Buongiorno lettori! Oggi vi parlo di un libro che ho finito di leggere proprio l'altra sera e che ho amato tantissimo, Le stanze buie di Francesca Diotallevi. Non mi aspettavo che mi sarebbe tanto piaciuto e anzi, vi dirò, inizialmente non ero nemmeno convinta di leggerlo, poi per fortuna ho cambiato idea leggendo le belle recensioni dei miei colleghi blogger. Di sicuro è il migliore che abbia letto quest'anno e sarà difficile trovare un altro libro che riesca a detronizzarlo!



Le stanze buie
di Francesca Diotallevi

Editore: Mursia
Prezzo: 22,00 €
Pagine: 400

Trama: Torino 1864. Un impeccabile maggiordomo di città viene catapultato nelle Langhe: per volere testamentario di un lontano zio, suo protettore, dovrà occuparsi della servitù nella villa dei conti Flores. Il protagonista si scontra così con il mondo provinciale, completamente diverso da quello dorato e sfavillante dell'alta società torinese, e con le abitudini dei nuovi padroni e dei loro dipendenti. Nella casa ci sono un conte burbero, una donna eccentrica e anti-conformista, ma anche sola e infelice, un cameriere dalla doppia faccia e una vecchia che sa molte cose, ma soprattutto c'è una stanza chiusa da anni nella quale non si può assolutamente entrare. A partire da questo e da altri misteri il maggiordomo si troverà, suo malgrado, a scavare nel passato della famiglia per scoprire segreti inconfessati celati da molto tempo e destinati a cambiare per sempre la sua vita.


Recensione
Ci ritroviamo nell'Italia della seconda metà dell'800. Vittorio Fubini è un uomo di sani principi, di quelli che vedono le cose soltanto bianche o nere, senza vie di mezzo. Ha deciso di dedicare la propria vita al lavoro e grazie a costanza e perseveranza, ha ottenuto ottimi risultati. Quando però il vecchio zio che non ha mai conosciuto viene a mancare, Vittorio si sente obbligato a onorare le sue ultime volontà visto che lo zio ha sempre sostenuto economicamente lui e la madre e senza di lui non sarebbe ciò che è.
Così Vittorio è costretto a lasciare il suo posto di rilievo a Torino e a trasferirsi nella vecchia e isolata villa dove lo zio ha prestato servizio praticamente tutta la vita.

Inizialmente Vittorio è scontento della situazione. Lui era abituato a lavorare per famiglie facoltose. Pensa che il suo talento sia sprecato in quella casa, ma allo stesso tempo vuole rimanere fedele allo zio che, contro ogni sua aspettativa, gli ha lasciato anche dei misteri da svelare. Cosa si nasconde nella stanza chiusa a chiave in cui il padrone non vuole che nessuno metta piede?
Quando poi incontra la padrona, Lucilla Flores, proprio non riesce ad accettare il suo stile di vita e si domanda come possa fare il marito a concederle tanto spazio, ma sarà proprio grazie a lei che Vittorio comprenderà la bellezza della vita e di tutto ciò che può offrire.

Questo romanzo è perfetto. Non ci sono altri termini per descriverlo. È semplicemente perfetto. Ed è anche bello e indimenticabile. È uno di quei libri che entra sottopelle e che mai si farà dimenticare dai suoi lettori.
Mai avrei immaginato che quelle stanze buie potessero nascondere così tanti segreti che erano soltanto lì, in attesa che io li scoprissi.

Ho amato proprio tutto di questo libro. I personaggi, l'ambientazione, lo stile di scrittura, gli intrecci studiati a opera d'arte. L'autrice è stata davvero memorabile sotto questo punto di vista. Niente è come sembra a Villa Flores. I colpi di scena sono innumerevoli e ogni volta sempre inaspettati.
Insomma, ve lo ribadisco, questo romanzo è perfetto. È uno di quelli per cui soltanto cinque stelline non bastano. È uno di quelli che ne merita molte di più, che merita di essere letto da tutti almeno una volta nella vita. È uno di quelli che merita di finire sul grande schermo, che merita di essere venduto in tutti i paesi del mondo. È una perla e la Diotallevi è anche riuscita nell'improbabile impresa di farmi commuovere.

Potrò sembrarvi esagerata magari e raramente mi avete sentito parlare con tanto entusiasmo, ma credetemi e fidatevi di me, leggetelo e non ne rimarrete delusi. Vale ogni singolo euro che costa e molti di più. Vi innamorerete anche voi di questo libro, ne sono sicura.

27 commenti:

  1. Risposte
    1. Procuratelo, Lù! Ne vale davvero la pena :D

      Elimina
  2. Oh santo cielo.. adesso lo voglio proprio!! E come si fa? Tra l'altro non posso comprare nulla fino al 14 Giugno.. DRAMMA! Comunque mi hai convinta, lo leggerò sicuramente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplice Moni, attendi con ansia il 14 giugno e poi corri in libreria a comprarlo :P

      Elimina
  3. Stupendo! Bellissimo, bellissimo! Anche secondo me è uno dei più belli del 2014, peccato per la poca pubblicità e il prezzo. Ma è stupendo e merita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì concordo! Spero grazie a noi blogger abbia un po' più di visibilità perché merita tantissimo :)

      Elimina
  4. Concordo su tutto quello che hai scritto! Soprattutto sul fatto che vale tutti i soldi che costa - credo che lo scoglio più grosso che questo libro potrebbe trovare tra i lettori sia proprio il costo - ed anche di più!!!
    Anche per me è stato il primo 5 dell'anno! Punteggio stra meritato per la completezza che questo romanzo offre!
    Io perdipiù lo avevo vinto in un giveaway natalizio quindi la mia copia è anche dedicata e firmata *__*
    L'ho appena prestato a mia mamma e sono proprio curiosa di sapere cosa ne penserà! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beata te Dani *__*
      Io invece ho già dato cinque stelline ad un altro libro quest'anno, ma questo l'ho trovato ancora più bello e speciale! Sono sicura che piacerà anche a tua mamma, insomma, non può non piacere :D

      Elimina
    2. Anche io ho già dato un altro cinque ma il primo in assoluto dell'anno l'ho dato a gennaio a questo libro e comunque rimane ancora il più bello letto nei 4 mesi passati!

      Elimina
    3. Qualcosa mi dice che sarà difficile leggerne uno ancora più bello!

      Elimina
    4. Shantaram Deni!!!! Fidati!!!!! :)

      Elimina
    5. Ne sento parlare già da un po'. Gli darò una possibilità senz'altro :3

      Elimina
  5. E io che ti dicevo?! Grande Francesca <3
    Ha apprezzato molto anche mamma, in questo caso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è stato merito della tua bella recensione se mi sono decisa :D avevi proprio ragione!

      Elimina
  6. Mi stai costringendo ad aggiungerlo in wishlist? u_u
    Ok xD
    Ci dici di fidarci di te e io mi fido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è un obbligo U_U non te ne pentirai :D

      Elimina
  7. Tesoro mi hai conquistata! *^* questo libro ormai me lo sognavo la notte e finalmente sono riuscita a procurarmelo! non vedo l'ora che arrivi e sono sicura che piacerà tantissimo anche a me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continuerai a sognartelo la notte anche dopo averlo letto :D
      Non vedo l'ora che lo recuperi comunque, così ne parliamo poi *^*

      Elimina
  8. OK altro libro aggiunto alla lista!! Ma visto il tuo entusiasmo credo che ne scavalchera' parecchi e sarà quindi a breve una delle mie prossime letture!! : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande! Non sai quanto mi faccia piacere :D

      Elimina
  9. Caspita quanto entusiasmo, sono curiosissima adesso! non ne ho mai sentito parlare, è uscito da poco? Di solito i libri storici non mi piacciono, ma sembra davvero interessante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì di solito li evito anche io, ma questo è una cosa a parte U_U
      Comunque è uscito a fine 2013, purtroppo gli è stata fatta poca pubblicità, ma merita davvero tantissimo!

      Elimina
  10. Effettivamente di costare costa, non staranno esagerando un po' troppo con i prezzi di questi libri >.__<
    Risparmierò... ritieniti colpevole XDD

    P.S: Se ti va partecipa al mio GIVEAWAY per vincere una copia dell'antologia "Diari dal sottosuolo"

    RispondiElimina
  11. Ciao Deni, eh sì, l'abbiamo letto praticamente insieme e senza nemmeno metterci d'accordo!
    Le Stanze Buie è un libro che dovrebbero leggere tutti, credo che sia uno di quei romanzi che metta d'accordo tanti lettori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo! Non può che mettere d'accordo tutti *__*

      Elimina
  12. Che dire, sono proprio felice che ti sia piaciuto tanto :) Come sai, anche io l'ho molto apprezzato. A questo punto, dobbiamo solo attendere la prossima fatica dell'autrice :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì direi proprio di sì, di sicuro non mancherà sui miei scaffali :D

      Elimina