mercoledì 20 maggio 2015

Recensione "I misteri - Wayward Pines" di Blake Crouch

Buongiorno lettori! Oggi finalmente, dopo non so quanto tempo, vi propongo una nuova recensione. Spinta dalla curiosità verso il telefilm omonimo, ho deciso di leggere I misteri - Wayward Pines di Blake Crouch, primo volume della trilogia omonima. Devo dire che mi aspettavo qualcosa di totalmente diverso, ma comunque non si è rivelata affatto una cattiva lettura.



I misteri - Wayward Pines
di Blake Crouch

Editore: Sperling & Kupfer
Prezzo: 16,90 €
Pagine: 360

Trama: Wayward Pines, Idaho, parrebbe la tipica cittadina americana. Ma l'agente dei Servizi segreti Ethan Burke, che ci arriva alla ricerca di due federali scomparsi, capisce presto che qualcosa non va. Finito in ospedale per un grave incidente, Ethan si ritrova stranamente senza documenti né cellulare. E poi la sua indagine sulla sparizione dei colleghi, invece di risolvere il mistero, solleva domande sempre più inquietanti.
Perché Burke non riesce a mettersi in contatto col mondo esterno? Perché tutti dubitano della sua identità? E qual è lo scopo della recinzione elettrificata che circonda la città? Serve a non far uscire gli abitanti... o a non far entrare qualcos'altro? Ogni passo verso la verità conduce Ethan più lontano dal mondo che conosce, sino a quando dovrà affrontare l'orrenda possibilità di non poter mai più lasciare Wayward Pines. Vivo.


Recensione
Ethan, un agente dei Servizi Segreti, si risveglia un giorno a Wayward Pines, in Idaho, ferito e senza ricordarsi nulla su di sè o su come sia arrivato in quel posto. Ben presto però, durante il suo vagabondare per la cittadina, la sua memoria fa ritorno ed Ethan rammenta che si era recato in quel luogo col suo collega per cercare altri due agenti scomparsi. Peccato che a Wayward Pines nulla è come sembra e tutti sembrano prendersi gioco di lui, come se volessero farlo impazzire. Quale verità si cela davvero dietro all'apparente calma e tranquillità di Wayward Pines?

Questo romanzo si è rivelato molto più strano e bizzarro di quanto non avessi previsto. Ogni volta che pensavo che la trama potesse prendere una certa svolta, l'autore riusciva a confondermi le idee facendogli prendere una strada completamente differente. Per gran parte della lettura non capivo proprio dove Crouch volesse andare a parare, e tra dubbi e congetture, cercavo di capire quale potesse essere la soluzione al rompicapo. Peccato che questo non è uno di quei libri scontati e prevedibili, di cui si può intuire il finale. Il lettore non conosce la verità e di certo non può essere in nessun modo in grado di dedurla, non finché l'autore non gliela presenta, nuda e cruda.

Tuttavia, anche se la trama è certamente intrigante e ben congegnata, ho trovato lo stile dell'autore un po' troppo freddo ed estremamente conciso e superficiale. Purtroppo non mi sono mai sentita coinvolta emotivamente nella vicenda e penso questa sia la pecca più grande del libro. Ogni tanto mi è capitato di pensare che avrei dovuto sentirmi dispiaciuta per una cosa o per l'altra, però era solo un pensiero appena accennato e niente di più, alla fine non mi sono mai sentita davvero dispiaciuta, né contenta, né niente di niente. Del resto penso che l'autore abbia volutamente puntato tutto sulla curiosità e sui misteri da svelare, piuttosto che sulle emozioni. Un vero peccato secondo me.

Comunque sia, consiglio il romanzo a tutti gli appassionati di mistery e a chi ha voglia di leggere una storia imprevedibile, davvero diversa dalle solite. Personalmente proseguirò volentieri nella lettura degli altri due volumi della serie soprattutto perché non ho davvero la più pallida idea di cosa l'autore possa essersi inventato, ma ho una gran voglia di scoprirlo.



Wayward Pines di Blake Crouch
  1. I misteri, 2014 (Pines, 2012)
  2. Il bosco, 2015 (Wayward, 2013)
  3. L'ultima città, 2015 (The last town, 2014)

24 commenti:

  1. Daaai, questo libro lo voleva mio figlio. L'ha messo e tolto dal carrello infinite volte, e non si è ancora deciso xD

    >>ho trovato lo stile dell'autore un po' troppo freddo ed estremamente conciso e superficiale.

    Ecco, allora non gli piacerà u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda la trama è davvero tanto intrigante, la scrittura invece lascia molto a desiderare :P ma se non ricordo male tuo figlio è fan di autori prolissi e descrittivi, ovvero tutto il contrario, quindi in effetti non so se potrebbe apprezzare :D

      Elimina
    2. Gli piace la caratterizzazione psicologica, infatti aveva adorato L'Amore Bugiardo.
      Tanto meglio, abbiamo risparmiato 16 euro!

      Elimina
    3. Caratterizzazione? Questa sconosciuta :D
      No scherzi a parte, in questo libro quasi non esiste se non un po' per il protagonista! Il resto dei personaggi fa da contorno :P

      Elimina
  2. Che velocità nel stendere la recensione v-v
    Ti avevo detto all'inizio che non ci saresti mai arrivata alla conclusione xD
    Vediamo come prosegue :S

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sono sempre velocissima a scriverle :3 comunque sì, sono proprio curiosa di vedere come prosegue v.v

      Elimina
  3. Tesoro voglio questo romanzo y__y a parte lo stile, mi incuriosisce da morire la storia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storia prende molto :D lo stile diciamo che è più da sceneggiatura ecco v.v però alla fine grazie alla trama avvincente si legge molto bene il libro :)

      Elimina
  4. Stanno facendo la serie tv! A me ricorda tantissimo Twin Peaks.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un caso :) l'autore nel libro ha detto di essersi ispirato a Twin Peaks come anche a Lost :D

      Elimina
  5. Mi ispira! Avrei voluto leggerlo prima della messa in onda della serie tv, ma non credo proprio che ci riuscirò u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io infatti l'ho letto a posta per poi poter guardare la serie tv :3 ho già visto il pilot e l'ho trovato molto carino!

      Elimina
  6. Visto il pilot e, nonostante non sia originalissimo, è molto carino.
    Mi baserò solo sul telefilm, per questa volta; non ho voglia di iniziare nuove saghe :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì in questo caso poi secondo me non è che il libro sia particolarmente ricco da dire "devo leggerlo per saperne di più" quindi goditi il telefilm :)

      Elimina
  7. Ho visto settimana scorsa il primo episodio del telefilm. Ho aggiunto questo libro in WL e la tua recensione mi ha incuriosito ancora di più. Mi dispiace per lo stile, ma credo che lo leggerò comunque per provare. Ad oggi però ho troppi impegni e credo che finirò per vedere prima tutta la serie prima di iniziare il libro. Incrocio comunque le dita ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora non so dirti se la serie sarà fedele o meno, per il momento mi è sembrato lo fosse abbastanza, poi chissà :D comunque dai, meglio tardi che mai, ce la farai :)

      Elimina
  8. Mi dispiace molto che l'autore non abbia puntato neanche un minimo sulle emozioni, se l'avesse fatto sarebbe stato un libro perfetto. In ogni caso mi incuriosisce molto questo libro, proprio per la trama confusa.. "I misteri - Wayward Pines" è appena entrato nella mia wishlist!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì un vero peccato! Magari i seguiti sono più emozionanti, chissà, ma temo sia proprio il suo modo di scrivere :)

      Elimina
  9. Bello bello, a me il libro è piaciuto e nonostante, come dici tu, la parte emotiva non sia particolarmente contemplata durante la lettura, a me non ha infastidito. Mi sono sentita così catturata dagli eventi che nemmeno ci ho fatto caso. Beata te che hai già gli altri due volumi belli pronti da leggere *_____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece l'ho trovato un po' troppo meccanico e la cosa mi ha un po' infastidito, secondo me se il libro fosse stato più emozionale, sarebbe stato migliore :)

      Elimina
  10. L'ho appena acquistato perché sto guardando la serie in tv e mi ha preso parecchio. Io preferisco gli autori che vanno dritto al punto e non fanno troppi giri di parole, quindi... mi sa che sarà proprio una piacevole lettura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì di solito nemmeno io adoro gli autori particolarmente prolissi, ma lui è proprio l'opposto :D spero ti piacerà comunque! Buona lettura :)

      Elimina
  11. Mi spiace solo che mi sto spoilerando tutte le cose imprevedibili vedendo la serie tv :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, la serie è abbastanza diversa, però il succo non si può negare che sia quello >.< quindi forse effettivamente leggere i libri dopo averla vista, li priva di quel tocco di mistero...

      Elimina