domenica 8 luglio 2012

Recensione "Torn, ritorno al regno perduto" di Amanda Hocking

Buona domenica miei cari lettori! Ieri sera ho finito Torn il secondo capitolo della saga fantasy Trylle di Amanda Hocking uscito da poco nelle nostre librerie e inviatomi gentilmente dalla casa editrice.
Devo dire che mi è piaciuto abbastanza, proprio come il primo capitolo (Switched, qui la mia recensione)!




Torn, ritorno al regno perduto
di Amanda Hocking

Titolo originale: Torn
Editore: Fazi (Lain)
Prezzo: 9,90 €
Pagine: 297

Trama: Da quando Wendy Everly ha scoperto la verità su di sé – essere una changeling scambiata alla nascita – sa che la sua vita è destinata a trasformarsi, ma ancora non immagina fino a che punto la spingeranno gli eventi. I Vittra, popolo nemico dei Trylle, non si fermeranno davanti a niente pur di sottrarre Wendy alla sua famiglia. Così, con una guerra sempre più imminente, l’unica speranza per Wendy di salvare il mondo dei Trylle è quella di imparare a usare i poteri di cui è dotata e di sposare un uomo che sia di stirpe nobile come lei. Ma questo significa abbandonare sia Finn, la sua affascinante guardia del corpo, che Loki, un principe Vittra per il quale prova un’attrazione sempre più irresistibile. Divisa tra i sentimenti e l’appartenenza alla sua gente, tra amore e dovere, Wendy è posta di fronte a una scelta delicata e rischiosissima, che potrebbe costarle la perdita della libertà.


Recensione
La storia ricomincia proprio da dove l'abbiamo lasciata. Wendy sconvolta, è scappata da Trylle convincendo Rhis a seguirla con la persuasione ed è insieme sono tornati a casa dal loro "frattello" Matt.
La visita si rivela comunque breve a casua dei Vittra che li catturano per portarli via, nella loro capitale, Ondarike.

In questo secondo capitolo della saga, finalmente Wendy verrà a conoscenza del motivo per cui è considerata tanto forte e speciale da tutti. Capirà perchè i Vittra stanno tanto combattendo per averla grazie a varie rivelazioni abbastanza scioccanti.

Naturalmente Finn e Tove non tarderanno ad andare a riprendersi Wendy per riportarla tra i Trylle, dov'è davvero il suo posto, ma tra le schiere nemiche dei Vittra, Wendy ha creato una strana intesa con uno dei Markis incontrati a palazzo, Loki.

Loki, successivamente ricompare nel palazzo di Elora e si fa prendere prigioniero. Penso che l'autrice volesse creare un triangolo, ma penso anche che lo abbia fatto nel modo sbagliato.
Wendy ha subito avuto questa strana connessione con Loki, che l'ha spinta ad affezionarsi senza neanche conoscerlo bene e a provare qualcosa di più. Intanto, non smette comunque di pensare a Finn, nonostante lui continui a respingerla.
Nel primo romanzo, il rapporto tra Wendy e Finn era stato creato su basi solide, era stato ben sviluppato.
Quello che l'autrice ha creato con Loki invece, non ha funzionato altrettanto bene secondo me. Perchè? Mi è sembrato estremamente platonico.


Nel corso della saga, io mi ero invece affezionata al personaggio di Tove, il Markis dei Trylle un po' stravagante che nel succedersi della storia sta sempre più vicino a Wendy. Entrambi sanno che devono stare insieme per il bene del regno e io allora mi domando... non sarebbe stato più sensato creare il triangolo con Tove?
Wendy magari l'avrebbe amato molto meno rispetto a Finn, per il quale sarebbe sempre stata travolta da una passione struggente, ma almeno, seppure infelice, avrebbe potuto consolarsi in pare con Tove.
Invece no, la Hocking non è proprio stata del mio parere e alla fine del romanzo mi ha stupito ancora di più riguardo a Tove, ma non vi dico altro... leggere per credere!

Comunque ho trovato il romanzo buono come il suo predecessore, una lettura sempre rilassante e scorrevole, non troppo piena di particolari aspettative, piacevole. La narrazione è anche maturata parecchio.

Verremo a scoprire che Elora, la regina madre di Wendy, non ha del tutto un cuore di pietra e che sotto sotto le apparenze ingannano.
Tra l'altro Wendy si ritroverà, data una serie di circostanze, a vedere accorciato il suo tempo per imparare, presto infatti diventerà regina... sarà all'altezza? Seguirà il suo cuore o farà quello che è meglio per il regno?
Penso che lo scopriremo nel terzo capitolo di questa saga!

Consiglio il libro a chi ha apprezzato il primo e a chi, come dicevo prima, cerca una lettura rilassante e scorrevole.



Trylle Trilogy di Amanda Hocking
  1. Switched, il segreto del regno perduto, 2011 (Switched, 2010)
  2. Torn, ritorno al regno perduto, 2012 (Torn, 2010)
  3. Ascend, il regno ritrovato, 2013 (Ascend, 2011)

6 commenti:

  1. Deve essere carina questa saga... mi sa che la inizierò presto anch'io! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si dai non è niente male! Rilassante e carina ;)

      Elimina
  2. mah.. a me continua a non ispirarmi.. cavoli.. mi ricorda troppo la serie della marr!! non so se ce la posso fare (visto che devo ancora terminare quella!>___<'') le tue nuove letture mi incuriosiscono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti assicuro che sono due saghe completamente diverse :D
      Cioè può sembrare che ci siano analogie ma alla fin fine non ce n'è (:

      Elimina
  3. Non ho letto tutta la tua recensione per non andare incontro a spoiler (anche se ho letto il primo, odio sapere già qualcosa della trama), ma ho visto che ti è piaciuto abbastanza!Io sono davvero molto indecisa sul fatto di iniziarlo o no, spero rientrerà nelle mie prossime letture!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh dai la leggerai dopo averlo letto LOL (:
      Te lo consiglio se ti è piaciuto il primo! Ha mantenuto il livello! Molto carino!

      Elimina